Loreto ha il centro sperimentale "Finca Paraàso", che è la vetrina più importante per dimostrare lo straordinario potenziale forestale sostenibile della nostra regione. Attraverso importanti ricerche e investimenti privati, Lorente Reforets SAC è riuscita a creare piantagioni con specie forestali autoctone come mogano, cedro, legno rosa, shihuahuaco, Huayruro, Palisangre, ecc. per la conservazione e il recupero delle suddette specie attualmente in pericolo, poiché i loro prezzi elevati e la domanda internazionale esigente, hanno indotto i taglialegna illegali a depreare questi alberi sull'orlo della loro scomparsa.

Questo progetto di riforestazione, recupero e conservazione delle specie amazzoniche in via di estinzione, che è il più importante in Amazzonia e Perù e guidato dal ricercatore di intelligenza vegetale Enrique Lorente Pastor, ha ricevuto la piacevole visione di membro del Congresso della repubblica Patricia Donayre Pasquel, che ha saputo in dettaglio quanto sia fattibile e altamente produttivo la riforestazione può essere con specie autoctone di alto valore economico ed ecologico, sotto una logica di gestione sostenibile che garantisce il recupero amazzoni progressiste altamente preda.

Patricia Donayre ritiene che questo progetto cambierà l'economia della regione, prevalentemente estrattista di un'economia sostenibile a beneficio di tutti i Loretans, così si è posta per dare maggiore impulso a questa attività, che come in altri I paesi sudamericani generano grandi redditi economici e migliaia di posti di lavoro dignitosi e stabili.

Enrique Lorente, ha detto che l'esempio della fattoria "Paradiso" può essere replicato in tutta la regione, allo scopo di restaurare aree disboscate e stabilimenti di piantagione per la posta a scopo di legname legale certificato, con un alto valore aggiunto, che renderà Loreto la prima potenza forestale del mondo.

LORETO SE PRODUCE